LEZIONE

Progresso Prima di Perfezione

Migliore costanza nelle abitudini, migliori risultati.

I risultati vengono da ciò che facciamo costantemente.

Comunque tu definisca "progresso", e qualunque siano i tuoi obiettivi, entri nel programma coaching perché vuoi che qualcosa cambi.

Il diario alimentare è uno strumento per tenere traccia della costanza con cui stai eseguendo le azioni che portano ai risultati desiderati.

Ecco alcune domande da considerare mentre rivedi il tuo diario.

- Domanda n.1: Comportamenti: in che misura stai seguendo il tuo piano da vicino e in modo costante?

Costanza: quanto spesso hai svolto almeno una parte della tua pratica quotidiana pianificata? La maggior parte dei giorni? Sii il più specifica possibile sulla % di costanza.

Qualità: quanto hai seguito da vicino le tue pratiche quotidiane specifiche?

Risoluzione dei problemi: hai lavorato alla risoluzione dei problemi che ti impediscono di seguire il tuo piano, se ne hai? Hai fatto il check-in con il tuo Coach ogni volta che è necessario? Quali schemi stai notando?

- Domanda n. 2: Risultati: cosa funziona finora?

Routine: quali miglioramenti stai notando nella tua routine quotidiana? Cosa sta diventando più facile?

Risultati: in che modo queste azioni ti stanno facendo ottenere risultati? In che modo ti senti o ti stai comportando meglio?

Costanza prima delle incaz**ture

Le ricerche dimostrano ripetutamente che, indipendentemente da dettagli specifici,

Il programma "migliore" è quello che riesci a seguire regolarmente.

Se segui costantemente il programma pianificato, anche se "imperfettamente", vedrai i risultati.

Se vuoi migliorare i tuoi risultati, migliora i tuoi comportamenti quotidiani.

La cosa bella è che, per farlo, non devi essere "perfetta", e nemmeno vicina alla perfezione.

Il mio programma di Coaching ha seguito oltre 1000 persone fino ad oggi e con i dati raccolti dai risultati ottenuti (o meno) notiamo che:

Il solo impegno, non importa quanto piccolo sia, cambia le cose.

- anche i clienti che hanno svolto le pratiche quotidiane solo circa la metà delle volte, hanno visto alcuni risultati.

- questi risultati possono sommarsi a maggiori miglioramenti in termini di salute, mobilità e prestazioni nella vita quotidiana.

Secondo questi dati, il miglior equilibrio tra l'attrazione di nuove abitudini e il loro cambiamento deliberato verso delle nuove, sembrava necessitare circa il 50-79% di costanza.

I clienti che hanno svolto le pratiche assegnate circa il 50-79% delle volte sono stati in grado di apportare cambiamenti significativi, impegnandosi in uno sforzo molto gestibile e bilanciando comunque le loro altre responsabilità di vita.

Ovviamente:

- I clienti con la maggiore costanza hanno avuto i risultati più significativi.

- Alcuni erano motivati ​​e determinati, alla ricerca di grandi vittorie.

- Altri non avevano obiettivi ambiziosi, ma hanno semplicemente scelto di dare la priorità alle loro pratiche. Si presentavano ogni giorno e si esercitavano, ancora e ancora.

Il monitoraggio della costanza può essere semplice.

Anche se fino ad ora abbiamo parlato di dati e matematica "complicati", registrare ciò che fai non dev'essere così difficile.

Monitorare la costanza può essere semplice.

1. Definisci cosa vuoi osservare e monitorare.

Decidi tu cosa è più importante per te.

Ad esempio, potresti utilizzare un approccio più olistico per monitorare se in genere fai qualcosa ogni giorno per muoverti nella direzione in cui vuoi andare.

Oppure potresti concentrarti su una o due azioni mirate e specifiche.

Tocca a Te.

Misura ciò che è veramente prezioso e utile per te, cosa ti porterà dove vuoi arrivare.

Per esempio:

- Obiettivo: stai lavorando per bere più acqua.
- Esercizio: decidi di bere un bicchiere d'acqua ad ogni pasto o spuntino. Sai che questo potrebbe aiutarti a mangiare un po' meno, il che alla fine ti aiuterà a perdere grasso.
- Monitoraggio: per ora vuoi concentrarti sull'avere effettivamente l'acqua sempre con te.

2. Decidere come monitorare e tenere traccia di tali azioni.

Nel caso dell'acqua, forse decidi che è un semplice sì o no alcune volte al giorno:

- Ho bevuto un bicchiere d'acqua ad ogni pasto o spuntino?

Un modo per tenerne traccia di quest'azione potrebbe essere quello di creare un piccolo grafico che elenchi tutti i pasti e gli spuntini del giorno:

- una X (sì, ho bevuto acqua), o
- un O (no, non ho bevuto acqua).

3. Raccogli alcuni dati, quindi valuta la costanza complessiva.

Ogni volta che mangi, annoti una X (se hai bevuto acqua in questo pasto) o una O (no, non hai bevuto acqua).

Alla fine della settimana, somma le X e dividi per il numero totale di pasti che hai mangiato.

4. Cerca i "punti luminosi" e gli schemi di successo.

Il 78% potrebbe essere un enorme successo, soprattutto se parti da una condizione in cui non bevi quasi mai acqua!

Mentre esamini il tuo diario alimentare, nota cosa funziona meglio per te e poi scopri come fare di più.

Hai più successo...

...in certi momenti della giornata?

...in certe situazioni?

...con certe abitudini?

Cerca cosa sta già funzionando bene. Dove ti senti già brava e fiduciosa.

Come potresti fare di più di quelle cose buone?

Trova il sistema che fa per te.

Se fare qualcosa il 90% delle volte (o l'80% o il 50%) sembra troppo difficile, nessun problema. Questo è il tuo programma.

Puoi scegliere cosa sei pronta, disposta e in grado di fare e con quale frequenza.

Forse la vita ti fa impazzire in questo momento e il 40% di costanza è una vittoria. Il 40% è un'enorme vincita superiore allo 0%. Bel lavoro.

Forse raggiungi regolarmente il 60%, ma pensi che con una pianificazione intelligente potresti arrivare fino al 70%. Vai in modalità "BEAST" con quel 10%.

Una migliore consistenza equivale a risultati migliori.

Presentati e continua a provare = risultati.

Messaggio da portare a casa n.1: per fare progressi, non devi essere o fare nulla di estremo o perfetto.

Devi semplicemente continuare a presentarti e fare il meglio che puoi in quel momento.

Continua a fare le poche cose fondamentali che contano veramente per te, e poi fallo ancora e ancora e ancora ...

Messaggio da portare a casa n.2: Migliorare un po' le tue scelte quotidiane probabilmente basterà per migliorare i tuoi risultati.

Non devi mai essere "perfetta" o anche "fantastica". Quelli sono sogni.

Invece, punta per "essere un po' meglio", in questo momento.

Anche piccoli miglioramenti e aggiustamenti aiutano.

Come puoi farlo accadere?