LEZIONE #7

Costanza, non Compensazione

Non puoi ingannare una dieta "povera", quindi inizia con una solida base di scelte alimentari intelligenti.

Perché è meglio essere "abbastanza bravi" in modo costante piuttosto che cercare di "rimediare" agli "errori".

 

Qual è la Differenza?

La coerenza è focalizzata sul presente ed è indulgente.

Ciò significa concentrarsi sul proprio piano personale quotidiano facendo le piccole azioni. E significa anche essere consapevoli che non sempre rispetterai il piano. In questi momenti, concentrarsi sulla costanza - piuttosto che sul risultato - significa essere forti nel perdonarsi.

Concentrandoti sulla costanza, puoi ricominciare (sempre) il prima possibile. Puoi tornare in carreggiata immediatamente, in questo stesso istante, senza rimpianti morali e compensi per ciò che è accaduto in passato. Con un focus sulla costanza, inizi sempre la giornata con una lavagna pulita.

La Compensazione è focalizzato sul passato e dispiace. 

Ciò significa agire per rimpianto o insoddisfazione. Piuttosto che operare da zero, la compensazione è un modo per "rimediare" o "annullare" una scelta passata. Le azioni spesso si manifestano come affrettate, frenetiche o impulsive.

Come dice il proverbio, un grammo di prevenzione vale un chilo di cure.

 

Non Puoi Ingannare Una Dieta Povera

Uno dei modi più semplici per capire se stai agendo focalizzata sulla costanza oppure sulla compensazione, è capire perché ti alleni.

Perché Ti alleni?

A lungo termine, usare l'allenamento come un modo per "bruciare calorie", "assolvere le indulgenze" o "rimediare agli errori" è un piano che porta alla sconfitta.

Probabilmente sarai colpita da attacchi di fame e stanchezza cronica. Queste sono due caratteristiche del tutto inutili di uno stile di vita sostenibile.

La compensazione nell'esercizio comporta profondi costi emotivi. Una mentalità estremista sull'esercizio trasforma il movimento in un lavoro di routine e il mangiare in un "peccato". Se l'allenamento non è divertente o piacevole per te, ci sono altre opzioni.

 

Concentrarsi sulla costanza significa cercare modi per fare qualcosa ogni giorno.

Ad esempio, la tua pratica potrebbe essere:

  • Fai almeno un minimo di movimento oggi, anche se sono solo 5 minuti.
  • Mangia almeno un frutto o una verdura oggi.
  • Bevi un bicchiere d'acqua quando ti svegli.
  • Mangia un po' più lentamente o consapevolmente.
  • Mangia una porzione più piccola di dessert o saltala a giorni alterni.

 

Queste azioni potrebbero sembrare piccole e prive di ambizione, ma è proprio per questo che vengono eseguite.

Le cose che vengono fatte, ancora e ancora, alla fine, si sommano.

Diventano anche parte integrante della tua routine, quindi diventano sempre più facili e più automatiche. Nel tempo, queste pratiche ripetute diventano parte di ciò che sei, piuttosto che vivere una lotta quotidiana contro aspettative insopportabili. (Chi ha stabilito queste aspettative, tra l'altro?)

Piccole azioni, svolte in modo costante, portano a risultati enormi e duraturi.

In alternativa, se sei nel ciclo di compensare le cose, oscillando tra tutto o niente, probabilmente sperimenterai molti più sforzi per sempre meno guadagni.

 

La Costanza si trova nel processo

Qualunque sia il risultato che stai cercando, il processo è rappresentato dai momenti quotidiani che devi vivere per arrivare all'obiettivo. Se ti senti sotto pressione, esausta o angosciata durante tutto il processo, il risultato per cui ti sforzi vale quello stile di vita che stai vivendo?

 

Aiutati a portare a termine le cose, costantemente.

Anticipa. Pianifica. Agisci.

Quando hai finito di leggere questa lezione, guarda il tuo calendario.

  • Cosa succederà nelle prossime settimane?
  • Come puoi aiutare te stessa a rimanere in carreggiata?
  • Cosa devi fare oggi... e domani... e nei prossimi giorni... per aiutarti a fare scelte piccole ma sagge, in modo costante?